Scuola

Istituto Comprensivo "Carducci"
Capaccio - Paestum Trentinara

Pronti a guidarti nella crescita personale e culturale.... qui comincia un viaggio che ti porterà lontano.

La storia della scuola

La popolazione scolastica è composta da 913 alunni di cui 60 di origine straniera; è distribuita in 16 plessi di cui sei di scuola dell’Infanzia, sei di scuola Primaria e quattro di scuola Secondaria di primo grado. I plessi scolastici sono dislocati su un’area relativamente vasta che include in sé il Comune di Trentinara ed una significativa parte delle borgate e dei centri urbani di cui si compone l’esteso Comune di Capaccio (Capaccio Capoluogo, Spinazzo, Tempa San Paolo, Scigliati, Vannulo e Borgonuovo). La Scuola rappresenta, pertanto, il centro d’aggregazione fra realtà sociali tra loro anche abbastanza diverse, sebbene appartenenti tutte allo stesso territorio afferente al Parco Nazionale del Cilento, alla Piana del Sele ed all’ Area archeologica di Paestum. La principale risorsa economica è di tipo agricolo, caseario e turistico specie per Capaccio che trae le sue origini dall’antica Paestum, colonia greco-romana, e che associa la duplice attrattiva di centro archeologico, tra i più importanti d’Italia, e di rinomata località balneare. La maggioranza degli alunni proviene da un contesto sociale dal livello cultuale medio/basso. La scuola si pone, dunque, come luogo privilegiato per soddisfare i bisogni educativi dell’utenza sia in termini di apprendimento sia per ciò che riguarda il processo di socializzazione e di crescita umana, individuale e collettiva. Nella piena fiducia che la formazione culturale continui ad essere un elemento di assoluta importanza pur all’interno di una società “liquida” come la nostra (Bauman, “Modernità liquida” trad. it. 2002), la principale missione che il nostro istituto si propone con la propria azione educativa è quella di sviluppare al pieno quelle competenze che la più moderna riflessione pedagogica considera ormai un prerequisito indispensabile per un organico e consapevole inserimento nella società e nel mondo del lavoro. L’Istituto intende quindi formare giovani cittadini responsabili, rispettosi del prossimo, culturalmente curiosi, capaci di mettere a frutto la propria creatività tramite le competenze progettuali legate al problem solving ed aperti verso le nuove tecnologie. Persone che, oltre alle competenze disciplinari specifiche, possiedano un metodo di lavoro spendibile con profitto in contesti diversi. Persone che comprendano l’importanza di investire continuamente nella propria formazione ed abbiano gli strumenti culturali e metodologici per farlo, con lo scopo di dare il proprio fattivo e consapevole contributo alla società di cui fanno parte.

Le carte della scuola

La scuola in numeri

I nostri numeri

112

Numero alunni

38

Numero classi

2

Media alunni / classe